NEWS
OPINIONI
Petizione: Salviamo le persone, non le industrie inquinanti!
Alla Commissione europea, al Consiglio europeo e al Parlamento europeo, ai leader nazionali: chiediamo ai leader europei e nazionali di affrontare la crisi senza precedenti causata dalla pandemia di Covid-19 con solidarietà, coraggio e innovazione.
Effetto pandemia: siamo coinvolti in un gigantesco esperimento sociale?!
La tragica pandemia di covid-19 si configura come “il più grande esperimento psicologico” di tutti i tempi che coinvolge un terzo della popolazione mondiale. Cosa ne pensi?
New York Times Magazine's Climate Change Investigation - 5 August 2018
“Losing Earth”. Non è un fanatico ambientalista ma il New York Times a raccontare gli sforzi, nell'ultimo quarto di secolo, delle industrie dei combustibili fossili per inibire la scienza, confondere l'opinione pubblica e corrompere i politici. 1/3a Puntata Leggi il Prologo
INSOSTENIBILMENTE
Giovanni Pivetta
Non sono mai stato un ambientalista. Non mi considero nemmeno un naturalista. Ho vissuto quasi tutta la mia vita in città, godendomi i piaceri del consumismo con grande spensieratezza, sono figlio del miracolo economico italiano...
RIGO ROSO
Cristiana Ceruti
Per i gas serra (o gas climalteranti), passateci la battuta, sono stati mesi caldi... tra politiche europee a zero emissioni nette entro il 2050 e pacche sulle spalle "autoreferenziali" per l'efficienza del nostro sistema energetico.
VISIONI
Film "Un posto sicuro" 2015 per la Regia di Francesco Ghiaccio
VIDEOTECA ECOSOSTENIBILE
Benvenuti al Nord per un posto sicuro. Il film "Un posto sicuro" di Francesco Ghiaccio racconta del sogno di un benessere al nord infranto e pagato con la vita per l'inquinamento ambientale. Una storia che parla di rinascita, di vite che si rimettono in moto e danno un senso al proprio esistere, sullo sfondo di una città che cerca giustizia. Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Nastri d'Argento.
L'equazione dei disastri si è risolta con la pandemia da Coronavirus
VERBA VOLANT
Cambiamenti climatici su territori fragili
di Antonello Pasini
Codice Edizioni
Euro 16,00

La rischiosità degli eventi meteo-climatici, la vulnerabilità del territorio italiano e l’esposizione nostra, delle nostre case e dei nostri beni. Una relazione pericolosa, l'equazione dei disastri.
L'Italia chiude per Coronavirus
DE VISU
Gli eventi, i concerti, gli spettacoli e tutte le manifestazioni sono sospese per la pandemia da Covid 19, ad oggi, fino al 17 maggio 2020. Le manifestazioni organizzate, gli eventi di qualsiasi natura con la presenza di pubblico, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato.
Con la pandemia da Coronavirus crescono le distanze tra ricchi e poveri
VIS COMICA
Mauro Biani colpisce nel segno con la sua matita appuntita. Disuguaglianze, sale il divario tra ricchi e poveri in Italia. E il coronavirus sta peggiorando le cose. Negli ultimi decenni, l’Italia ha registrato un forte aumento della disuguaglianza dei redditi. Questo inasprimento, tuttavia, non ha riguardato solo il nostro Paese...
VIDEO NEWS
L'Himalaya come non si era mai visto prima - Dopo trent'anni, grazie ai livelli di inquinamento bassi in tutto il paese, la Regina delle nevi è visibile in alcune parti dell'India, fino a 200 chilometri di distanza.
La Mappa della Pandemia La Johns Hopkins University monitora attivamente, aggiornando i dati quotidianamente, la pandemia di COVID-19, con particolare attenzione alla salute e al benessere della comunità.
Il buco dell'ozono? Mai così piccolo negli ultimi 30 anni. La chiusura senza precedenti del buco nello strato di ozono non ha nulla a che vedere con la riduzione dell'inquinamento per le misure di confinamento per frenare la pandemia di Covid-19.
IMAGO
  • Nell’ultimo anno ci sia stato un drastico calo degli sbarchi in Italia. Dal 1 agosto 2018 al 31 luglio 2019 sono sbarcate sulle coste italiane 8.691 persone, cioè il 79,6% in meno rispetto all’anno precedente. Sappiamo che, al 14 agosto 2019 il Paese europeo che ha accolto più migranti nell’anno in corso è stata la Grecia, con 26.767 persone. La Spagna è stato il secondo Paese per numero di migranti accolti con 18.017.
  • Le inchieste collegate alla tragedia dello scorso 14 agosto registrano due passi avanti. Da un lato la Guardia di finanza ha sequestrato nella sede di Atlantia un documento digitale che indica tra il 2014 e il 2016, un «rischio crollo» per il Morandi, mentre dal 2017 la dicitura diventa «rischio perdita stabilità».
  • Una fiammata si muove attraverso il Deepwater National Park nel Queensland il 28 novembre 2018. Secondo i nuovi rapporti, dal 2014 al 2018, sono gli anni più caldi mai registrati nei 139 anni in cui la National Oceanic and Atmospher Administration (NOAA) ha seguito il riscaldamento globale. Il pianeta si sta riscaldando e non c'è alcun segno di fermarsi.
  • Sebbene il muro sia finalizzato a fermare i migranti, i rollback ambientali potrebbero incoraggiare una maggiore migrazione. Il presidente Trump probabilmente deriderebbe qualsiasi suggerimento che il suo desiderio di un muro al confine tra Stati Uniti e Messico abbia qualcosa a che fare con il cambiamento climatico.
  • L'Asia è stata colpita nel 2018 da una serie di eventi meteorologici estremi come inondazioni e tifoni, e le prospettive per i prossimi decenni sono desolate con temperature in aumento destinate a stimolare casi di inondazione ancora più gravi.
  • La zona di esclusione di Chernobyl mostra uno scorcio di un mondo inospitale alla vita ancora radioattivo trentatreanni dopo. Secondo un nuovo documento sulla politica climatica, gran parte della Terra potrebbe apparire uguale entro il 2050 se gli umani non agissero rapidamente per mitigare il riscaldamento globale. Oggi è una destinazione turistica a cinque stelle.
  • “What do we want? Climate justice! When do we want it? Now!”. È un coro potente, quello gridato dai 25 mila manifestanti presenti in Piazza del Popolo a Roma in occasione del “Fridays for future”.