di Redazione
25 Settembre 2015
Al Teatro di Milano va in scena l’assemblea più pazza del mondo

Uno spettacolo teatrale sul Condominio

Follie da assemblea di condominio: avremmo potuto scriverci un libro…
E invece ne abbiamo fatto uno spettacolo! HOMO CONDÒMINI LUPUS, l’assemblea straordinaria di Condominio più pazza del Mondo…

Grande successo per il Concorso Letterario “Caro Condominio ..” all’amministratore di condominio e dall’amministratore di condominio ai condòmini. Centinaia di racconti brevi, pervenuti da ogni angolo della penisola, scritti che delineano con humor, cinismo e comicità i vari tipi psicologici che abitano il variegato mondo dei Condomìni italiani. Storie di vita condominiale e di relazioni più o meno evolute tra condòmini e amministratori di condominio.

Avevamo chiesto alle libere penne, che avrebbero voluto cimentarsi, il loro contributo creativo per pubblicare lettere aperte all’amministratore di condominio e dall’amministratore di condominio ai condòmini, dando sfogo alla loro vena di scrittori con lo scopo di alimentare il dibattito fra condòmini e stimolare il dialogo fra vicini di casa che non si conoscono e non si parlano.

La Premessa alle “Lettere aperte all’amministratore di condominio” era…

Trattasi di Lettera d’amore di un Condòmino deluso dai comportamenti dell’amministratore di condominio che ha lasciato degradare lo stato dello stesso, facendo perdere valore anche all’abitazione dello scrivente, ed ha contribuito alla litigiosità dei vicini di casa per le più svariate 
cause. Passione, ironia, cinismo sono gli ingredienti essenziali della Lettera aperta che ha lo scopo di generare consapevolezza dei propri diritti e doveri
 degli abitanti di un Condominio alle prese con il “Padre Padrone” e la buona gestione di un’interesse collettivo.


La Premessa alle “Lettere aperte dell’amministratore ai condòmini”
era…
L’amministratore di condominio, gran professionista, innamorato del suo lavoro ma stressato dai futili conflitti tra condòmini, scrive questa lettera aperta agli stessi che pur sollecitati dalla professionalità e dalla responsabilità dell’amministratore sono sordi ai suoi richiami riguardo il degrado del Condominio che avrebbe necessità di lavori straordinari.


Ebbene sono giunte da tutt’Italia centinaia di Lettere aperte di tale ironia, capacità introspettiva dei personaggi della vita quotidiana del Condominio che abbiamo deciso di selezionarne una quindicina e montarle costruendo un copione teatrale per un’incontro spettacolo che avrà luogo a Milano da metà ottobre.


L’incontro spettacolo Homo Condòmini Lupus

Una sera di inizio autunno, tra i banchi di un’aula in una vecchia scuola elementare, si sta per tenere l’assemblea del Supercondominio Paradise, composto (…si fa per dire) dal Condominio “Babilonia” (tutti proprietari) amministrato da un’avvenente amministratrice la Dott.ssa Giulia De Robertis e il Condominio “Arca di Noé” amministrato dal Dott. Ing. Arch. Cavalier Fanfarando Leopoldolo Fanfarando Leopoldolo… e come neanche potete immaginare succede che… dovrebbero decidere di abitare sostenibile

Ma… Io mi trasformo. Sì, mi trasformo. Io sono una persona normale, ma a volte mi trasformo. Ero un persona normale, sono diventato un condòmino! Libera il condòmino o l’amministratore di condominio che c’è in te, sembra di assistere a una seduta di psicoanalisi collettiva.

La Storia di Homo Condòmini Lupus

Habitami organizza il Concorso Letterario “Caro Condominio”
Dal Concorso letterario “Caro Condominio” a Homo Condòmini Lupus

Approfondimenti & correlati