di Giovanni Pivetta
3 Ottobre 2018
Locandina spettacolo teatrale Homo Condòmini Lupus, l'assemblea più pazza del mondo

Scheda dello Spettacolo Homo Condòmini Lupus

Homo Condòmini Lupus, l’assemblea straordinaria di condominio più pazza del mondo”. L’operazione ha una sua genialità, vede emergere dei caratteri, vere e proprie “maschere” di una contemporanea commedia dell’arte con una galleria di personaggi e situazioni derivanti da una sceneggiatura in progress che deriva da un Concorso Letterario “Caro Condominio”, indetto da Habitami, nell’ambito della campagna pubblica per la riqualificazione energetica dei condomìni.

Da quei repertori sono emersi gli elementi utili per un canovaccio teatrale che disegna con il giusto tono di humor nero i vari tipi psicologici che abitano il “bestiario” dei condomìni italiani.

Il gioco è ironico quanto basta per prendere atto di come in certi contesti si possa tirar fuori il peggio di sé, quel “lupo” che alberga tra le pieghe dell’ordinario quotidiano. Quella performance ci ricorda di come sia varia ed avariata la natura umana, arrivando ad odiare il vicino, con cui poi schierarsi contro l’amministratore del condominio.

Pre spettacolo, il gioco interattivo dei teaser

Nel pre spettacolo vengono diffusi, come spot di un’acida soap opera, dei teaser che annunciano l’assemblea del “supercondominio” che dovrebbe deliberare la riqualificazione energetica dell’edificio. Un gioco curioso, molto pop, con siglette ironiche e un graphic design che rievoca il videoteatro postmoderno degli anni Ottanta. Molto efficace.

Il messaggio dello spettacolo: Io condivido il condominio

Sarà importante vedere l’impatto di un’azione teatrale così paradossale, magari attivando un circolo virtuoso per cui i condomìni diventano gli ambiti ideali per collaborare: dove si inizia a fare risparmio energetico, idrico e riciclo dei rifiuti. Spazi privati a vocazione pubblica con i cortili aperti e dove si fanno piccoli orti con le compostiere per raccogliere l’umido. E dove si mette un wi-fi a libero accesso e dove utilizzare ex portinerie per trasformarle in lavanderie collettive o “banche del tempo” per fare baratto di piccole disponibilità o condividere babysitter, badanti e addetti alle pulizie, fare car pooling e sedi di GAS, i gruppi di acquisto solidale. Un sogno?

Scheda tecnica dello spettacolo Homo Condòmini Lupus

TECNICA
teatro d’attore con inserti di figura

PERSONE
8 attori, 1 tecnico

ETÀ
Pubblico adulto

DURATA SPETTACOLO
75 minuti

DURATA MONTAGGIO E SMONTAGGIO
tempo di montaggio 30′
tempo di smontaggio 30′

LUOGO DI RAPPRESENTAZIONE
lo spettacolo è rappresentabile
in teatro o all’aperto
su palco/pedana o a terra

SPAZIO SCENICO MINIMO
6,5 m larghezza
5 m profondità
3,5 m altezza

SPAZIO SCENICO OTTIMALE:
9 m larghezza,
6 m profondità
4,5 m altezza

ESIGENZE TECNICHE RICHIESTE
nr.8 archetti
impianto audio
video proiettore con telo
fari teatrali
posizionamento regia preferibilmente fondo sala

TUTELA SIAE
Il lavoro teatrale non è stato registrato

DATI FISCALI:
ragione sociale: Tabula Rasa Srl
sede legale ed operativa: Via Quintino Sella 28|B – 20900 Monza
partita iva: 08971460962
legale rappresentante: Cristiana Ceruti

RECAPITI
Mobile: + 39 339 7308275
Tel/Fax: +39 (0)39 389433
mail: staff@habitami.it

La Storia di Homo Condòmini Lupus

Habitami organizza il Concorso Letterario “Caro Condominio”
Dal Concorso letterario “Caro Condominio” a Homo Condòmini Lupus
Homo Condòmini Lupus, l’assemblea più pazza del mondo
Le repliche di Homo Condòmini Lupus
La Storia dello spettacolo teatrale Homo Condòmini Lupus
Richiedi la replica di Homo Condòmini Lupus

Approfondimenti&correlati