di Giovanni Pivetta
24 Gennaio 2019
Il futuro immobiliare degli edifici è l'efficienza energetica certificata

Un mercato di servizi ecosostenibili per l’efficienza energetica

La campagna riqualificazione energetica edifici promossa come Habitami muove per la creazione di un sistema Mercato per i servizi di efficienza energetica, con garanzia di rendimento e durabilità per la riqualificazione energetica degli edifici e presenta una metodologia di lavoro trasparente per gli attori principali del mercato quali: Tecnici professionisti, Ege – esperti in gestione dell’energia, Studi di progettazione, Aziende produttrici di materiali e impianti, Imprese edili, Imprese impiantistiche ed Esco.

L’obiettivo di Habitami sono patti chiari per l’efficienza energetica volto a favorire un mercato trasparente e accessibile e a far comprendere ai cittadini come la riqualificazione energetica, non solo migliori il conto di gestione energetica, ma accresca anche il valore di edifici e immobili.

Habitami Energy & Building Advisor, si è posta l’obiettivo di superare barriere e criticità attraverso la definizione e condivisione tra tutti gli attori a vario titolo coinvolti nel processo di standard tecnici e contrattuali per la realizzazione degli interventi, e la proposta di prodotti finanziari innovativi disegnati per gli interventi di efficienza energetica. Promuovendo un modello replicabile attraverso la costituzione di reti territoriali, che auspichiamo, in tutta Italia.

Garanzia di risultati negli interventi di efficienza energetica

Habitami, con la metodologia d’intervento definita, muove verso un «contratti di rendimento energetico garantito», un’accordo contrattuale tra il beneficiario e il fornitore di una misura di efficienza energetica in cui i pagamenti a fronte degli investimenti sostenuti sono effettuati in funzione del livello di miglioramento dell’efficienza energetica stabilito contrattualmente.

Il servizio di efficienza energetica deve essere finalizzato al conseguimento di un miglioramento certificato del sistema edificio attraverso progetti (tra impianti termici e involucro edilizio) nel rispetto di tutti i criteri prestazionali concordati.

1. Il servizio di efficienza energetica deve essere determinato sulla base dei dati raccolti e relativi al monitoraggio dei consumi energetici.
2. Il servizio di efficienza energetica deve comprendere l’identificazione, la selezione e l’implementazione di azioni e la verifica del miglioramento.
3. Il servizio di efficienza energetica deve essere definito in un documento contenente una descrizione dell’insieme di azioni proposte o concordate e delle successive procedure di applicazione.
4. Il miglioramento di efficienza energetica deve essere misurato e verificato per un periodo definito contrattualmente e tramite metodologie concordate.

I vantaggi in un intervento di efficienza energetica

Ponendoci obiettivi di tipo prestazionale, quali Energy & Building Advisor, si ritiene opportuno non vincolare gli stakeholder alla realizzazione di interventi predeterminati, ma chiedere loro di proporre una propria soluzione tecnologica e selezionare quella che garantisca migliori parametri prestazionali (risparmio energetico garantito, tempo di ritorno dell’investimento). Oltre a individuare sul mercato la soluzione più efficiente, ciò consente al soggetto selezionato, che dovrà garantire un target annuo di risparmio, di “scommettere” sulle tecnologie che ritiene più affidabili.

• Garanzia dei risultati (risparmio energetico, livello di comfort, valore immobiliare).
• Riuscita e rientro dell’investimento (controllo e prevedibilità della spesa energetica).
• Assenza di rischio tecnico sull’intervento, in capo ai fornitori, responsabile di tutte le fasi (progettazione, realizzazione, gestione).
• Gestione efficiente del sistema installato.
• Monitoraggio dell’efficienza energetica

Quali gli aspetti della riqualificazione energetica dell’edificio da valutare bene?
È fondamentale che il progetto sia studiato nei particolari. Non è infatti condizione necessaria che ci sia una riqualificazione sostanziale, poiché il finanziamento copre anche i costi per la sostituzione dell’ascensore ed in generale di qualsiasi cosa che riguardi le parti comuni.
Tieni però presente che, anche se il prestito per te è quasi a costo zero comprendendo Ecobonus ed incentivi, è cosa saggia ed intelligente pagare una rata possibilmente senza che questa pesi ulteriormente sulle uscite mensili.

Come? Se ottieni un reale risparmio in bolletta, per i successivi anni pagherai una somma più o meno simile a quella pagata prima della riqualificazione per i soli consumi, ma a fine prestito (o comunque entro i successivi anni) avrai ottenuto il punto di pareggio e inizierai a guadagnare dal risparmio in bolletta.

La riuscita dell’investimento, per te, dipende dalla coerenza e dalla bontà del progetto, che non può però essere standardizzato e replicato rigidamente, ma deve partire da una adeguata e professionale diagnosi energetica del singolo edificio per poi proporre l’applicazione di soluzioni ad hoc.

Approfondimenti & correlati